Almeno 27 corpi di migranti sbarcati nel sud Italia

In una città costiera di Steccato di Cutro, nel sud Italia, 27 corpi di migranti naufragati sono stati lavati a terra questa mattina. Tra le vittime ci sarebbe anche un bambino di diversi mesi.

La barca sarebbe stata troppo pesantemente caricata e spezzata in due mentre navigava contro una roccia. Secondo i media italiani, c’erano più di un centinaio di migranti sulla barca, cinquanta dei quali sono stati salvati. I sopravvissuti sono ancora ricercati, riferisce il quotidiano italiano La Stampa.

Esattamente quante persone erano a bordo e quanti di loro sono stati uccisi non è ancora chiaro. si dice che 34 corpi siano nati in questo momento. Molti migranti risultano ancora dispersi.

I corpi sono stati trovati sulla spiaggia di Steccato di Cutro, un paese costiero vicino alla città di Crotone. Secondo l’agenzia di stampa Ansa, ci sono ancora corpi in mare che devono essere recuperati. Secondo l’agenzia di stampa italiana Adnkronos, i migranti provengono da Pakistan, Iran e Afghanistan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.