Teatro Stabile del Veneto vittima della politica?

Venezia – “La scelta della Commissione Teatro del Mibact (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) di lasciare senza un Teatro nazionale tutto il nordest d’Italia è odiosa nel metodo e nel merito. Una decisione che avrebbe dovuto essere basata il più possibile su criteri oggettivi, invece odora molto di politica e appare come un colpo di coda di un apparato romano che non è mai stato amico del Veneto e del Nordest”.

Approfondisci

Social Day, studenti a scuola di cittadinanza attiva

Venezia – Sono 7710 gli studenti veneti che hanno aderito al Social Day 2018 “Social Day: nuovi cittadini dal locale al globale”, l’iniziativa di educazione alla cittadinanza attiva finanziata dall’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, in collaborazione con la Regione Veneto e una novantina di enti pubblici e del non profit. Il 13 e 14 aprile alunni delle scuole elementari, delle medie e delle superiori delle diverse province venete si cimenteranno per un giorno in attività di volontariato, iniziative benefiche e attività di socializzazione le più diverse: pulizia di parchi e giardini, dipintura di ambienti scolastici; mercatini solidali; scambio di esperienze con gli artigiani degli antichi mestieri, accompagnamento di disabili e anziani.

Approfondisci

Vicenza, via ai lavori per la rotatoria di viale della Pace

Vicenza – Ha aperto oggi, a Vicenza, il cantiere della nuova rotatoria di viale della Pace, ai piedi del cavalcaferrovia di viale Trissino, all’incrocio con via Bortolan. Oltre al rondò, del diametro di 32 metri, saranno realizzate altre opere (cliccando qui si può vedere la pianta del progetto). Nello specifico: i marciapiedi, l’illuminazione e i sottoservizi. Sarà inoltre completata la pista ciclabile che proviene dalla Stanga, si provvederà alla riqualificazione delle vie Bortolan e Marzari, e sarà predisposta una coppa rotatoria, del diametro di 15 metri, nel quartiere di San Pio X, tra le vie Bortolan, Gamba, Rumor e Gonzati.

Approfondisci

Sono i giorni del terzo Forum sui rifiuti nel Veneto

Treviso – Si tiene in questi giorni, a Treviso, la terza edizione del Forum Rifiuti Veneto. Con l’occasione verrà presentato il Dossier comuni ricicloni Veneto 2018, in cui si discutono i dati relativi alle percentuali di raccolta differenziata e alla quantità di rifiuto prodotto dai vari comuni della regione. Ma non solo: si descrive anche la situazione delle imprese italiane, e venete in particolare, per quanto riguarda l’economia circolare, raccontando le realtà virtuose che in questo settore oggi fanno da esempio. Si dà inoltre un quadro delle discariche abusive della regione, cercando di capire come la legge sugli ecoreati ha cambiato la situazione e che possibilità di intervento offre.

Approfondisci

Pfas, acqua bene di tutti o mezzo per fare profitto?

Venezia – Vicenda dell’inquinamento da Pfas e affini sempre più scottante in Veneto, e azienda Miteni sempre più sulla graticola. Anche la politica si muove, su questo fronte, con più frequenza ed incisività in questi giorni, in particolare lo fa l’opposizione consiliare regionale, con i due consiglieri Guarda (Amp) e Zanoni (Pd) che hanno presentato una mozione chiedendo che la Regione rimuova il sito Miteni e proceda immediatamente con le bonifiche.

Approfondisci

Primavera con rischio valanghe in Veneto

Venezia – C’è un pericolo molto concreto di valanghe in Veneto, in questi giorni, tanto che è  stato dichiarato lo stato di attenzione, sia sulle Dolomiti che sulle Prealpi. Nei giorni scorsi infatti, su molte zone della montagna veneta, si sono verificate nevicate significative, che hanno innalzato il manto nevoso già presente. A questo si è aggiunto un successivo innalzamento della temperatura e, come è logico, si è creata una situazione di rischio.

Approfondisci

“Sul Bando Periferie, Zaia faccia come Musumeci”

Venezia – “Salvini e Di Maio bloccano 120 milioni di euro in investimenti per il Veneto e Zaia cosa fa? Sta zitto? In Sicilia l’alleato di Zaia, Musumeci, ha scelto una linea ben diversa: ha impugnato il decreto legge che blocca il Bando Periferie, scegliendo di stare dalla parte dei cittadini e dei Comuni che tanti tagli hanno subito negli ultimi anni. Spiace che Zaia non faccia altrettanto, mettendo prima gli interessi di partito. Altro che prima i veneti”.

Approfondisci

Il consiglio sulla Marmolada parla di autonomia

Marmolada – “Purtroppo oggi siamo qui a celebrare la storia di un paese in malora. Dopo 45 anni di cause e scartoffie per un presunto problema che non dovrebbe esistere, l’ufficio complicazione affari semplici ha colpito di nuovo. Ricorriamo convinti delle nostre buone ragioni contro una rideterminazione di confini da parte dell’Agenzia del Territorio che disattende anche il famoso Decreto Pertini del 1982 e il solenne Protocollo d’intesa siglato nel 2002 tra Regione Veneto, Provincia autonoma di Trento e i comuni interessati”.

Approfondisci

Morte di un operaio nei boschi devastati…

Belluno – Si indaga sulla morte di operaio, avvenuta nei giorni scorsi, il 19 novembre, nei boschi del Primero, in Trentino, sul confine con il Veneto. La vittima, un giovane moldavo residente da tempo nel bellunese, di 28 anni, Vitali Mardari, sarebbe stato impegnato nei boschi colpiti dal maltempo. Quel che è certo è che ha perso la vita mentre tagliava alberi, ed un tronco gli è caduto addosso. Sotto certi aspetti viene da chiedersi se il suo non sia un altro nome da aggiungere a quelli di coloro che sono rimasti vittime dell’ondata di maltempo che ha colpito l’Italia a fine ottobre.

Approfondisci