DEBORA CORAZZIN NUOVO PRIMARIO DELLA PEDIATRIA DI MONTEBELLUNA

Già guidava il reparto come facente funzioni
MONTEBELLUNA – La dottoressa Debora Corazzin è la nuova direttrice della struttura complessa di “Pediatria” dell’ospedale di Montebelluna. Già reggeva il reparto, in qualità di facente funzioni. L’Unità Operativa di Pediatria e Patologia Neonatale del San Valentino ha l’obiettivo di garantire la diagnosi e la cura delle principali malattie in età pediatrica fornendo assistenza al paziente minore (0-14 anni), con modalità di ricovero ordinario, Day Hospital, osservazione intensiva breve, ambulatoriale (Pronto soccorso pediatrico, sostegno all’allattamento, neonatologia, allergologia, diabetologia, endocrinologia, reumatologia, genetica clinica e neuropsichiatria infantile) e al neonato (Servizio di assistenza neonatale, rooming-in, Patologia Neonatale).
Il reparto diretto da Corazzin comprende, infatti, tre aree assistenziali: Pediatria, Neonatologia (SANN e Patologia Neonatale) e Day Hospital ambulatorio integrato. È presente anche un servizio di attività scolastica e di animazione grazie alla collaborazione con l’associazione Abio. Oltre che dalla dottoressa Corazzin, l’equipe è composta da Monica Colesso (coordinatore) e i medici Maria Aurelia Barbagallo, Marta Bordignon, Federica Patarino, Giorgia Romano e Cristina Zanella.
“Mi complimento con la dottoressa Corazzin per il risultato – sottolinea Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 2 Marca trevigiana – L’attenzione sui nostri reparti di pediatria rimane altissima e come per tutti i contesti di cura assume una grande importanza l’aspetto dell’accoglienza e dell’umanizzazione tanto dei pazienti che dei famigliari. Auguro un buon lavoro al nuovo Direttore, alla sua equipe di medici e a tutta la forza infermieristica ed assistenziale che si contraddistinguono per grande valore professionale e umano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.