NUOVI SPAZI PER LE SCUOLE SUPERIORI DELLA MARCA

La sede del Giorgi-Fermi in zona Ghirada ospiterà gli studenti dell’Istituto Besta
TREVISO – Una corsa contro il tempo per fare in modo che tutti gli studenti delle scuole superiori della provincia di Treviso possano tornare tra i banchi di scuola a settembre. Mancavano cinquanta aule, trovate grazie al lavoro di questi mesi nel territorio, che conta ben 39.612 studenti, 1044 più dello scorso anno. Una pianificazione finalizzata alla messa in sicurezza di studenti, docenti e personale scolastico contro il Covid-19. Dopo il lavoro di dialogo e di analisi degli spazi, operato dalla Provincia di Treviso grazie agli incontri con i dirigenti scolastici e i sindaci, sono stati avviati interventi di edilizia leggera per ospitare le1.706 classi totali della Marca. Rimozione di pareti per la creazione di nuove aule più capienti, ampliamento di locali per la didattica, installazione di pareti fisse o mobili per utilizzo di locali già esistenti, lavori di adeguamento utili a garantire il distanziamento tra gli alunni.La Provincia è già all’opera in vista dell’apertura del 14 settembre. Per il polo di Treviso, è previsto il recupero della sede Giorgi-Fermi in zona Ghirada, ed è in corso di valutazione l’ipotesi dell’istituto Turazza per il futuro. Nuovi spazi anche per le scuole di Valdobbiadene, Oderzo e Castelfranco, quest’ultima interessata dai lavori nel padiglione L dell’ex Ospedale di San Giacomo. Impegnati per ora un milione e trecento euro grazie ai fondi stanziati dalla comunità europea. E per l’anno scolastico avvenire, assicura il Presidente Stefano Marcon, la didattica verrà fatta in presenza, a scuola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.