IN ARRIVO DUE RECITAL ALLA FENICE DI VENEZIA

Alex Esposito, Francesco Meli e Luca Salsi canteranno il repertorio verdiano
VENEZIA – Tre delle più belle voci maschili del panorama lirico attuale saranno protagoniste in Fenice in occasione di due emozionanti recital per voce e pianoforte, in programma mercoledì 22 e giovedì 23 luglio 2020 alle ore 19.00. Nel primo dei due appuntamenti, il basso Alex Esposito proporrà un programma diversificato, cantando i ruoli che lo hanno reso celebre come Mefistofele nel Faust, Leporello del Don Giovanni mozartiano, oppure Nick Shadow in The Rake’s Progress; nella seconda serata, il tenore Francesco Meli e il baritono Luca Salsi canteranno alcune delle pagine più amate del repertorio verdiano. Al pianoforte, rispettivamente, Carmen Santoro e Davide Cavalli.Alex Esposito ‘scalderà’ la voce con due pagine mozartiane, il catalogo di Don Giovanni cantato da Leporello, «Madamina, il catalogo è questo», e la celeberrima aria di Figaro rivolta a Cherubino, dalle Nozze di Figaro, «Non più andrai, farfallone amoroso». Passerà poi alla musica di Giuseppe Verdi, con Macbeth, con «Studia il passo, o mio figlio… Come dal ciel precipita»; Simon Boccanegra: «Il lacerato spirito» e Don Carlo: «Ella giammai m’amò».
Ampio spazio sarà dedicato al ruolo diabolico di Mefistofele, tra quelli che maggiormente hanno segnato la carriera di Esposito: il basso interpreterà quindi «Vous qui faites l’endormie» dal Faust di Charles Gounod, «Voici des roses» e «Devant la maison» dalla Damnation de Faust di Hector Berlioz, l’aria del perfido Lindorf «Dans les rôles d’amoureux» dai Contes d’Hoffmann di Jacques Offenbach, infine «Son lo spirito che nega» dal Mefistofele di Arrigo Boito. I brani cantati saranno intervallati da due interludi pianistici interpretati da Carmen Santoro: la Sérénadevwv 3015 di Pauline Viardot e Les Sylvains op. 60 di Cécile Chaminade.
Il recital di Francesco Meli e Luca Salsi sarà invece interamente dedicato a Giuseppe Verdi: i due artisti proporranno una carrellata di arie e duetti dal repertorio del bussetano per tenore e basso. Don Carlo «Io l’ho perduta!… Io la vidi e il suo sorriso», «È lui!… Desso… l’infante!.. Dio, che nell’alma infondere», «O Carlo, ascolta… Io morrò, ma lieto in core»; Un ballo in maschera: «Forse la soglia attinse… Ma se m’è forza perderti»; La forza del destino: «Invano Alvaro ti celasti al mondo»; infine Otello: «Credo in un Dio crudel» «Tu? Indietro! Fuggi!… Sì, pe ’l ciel marmoreo giuro!». Gli interludi pianistici, eseguiti da Davide Cavalli, saranno l’Etude op. 2 n. 1 di Aleksandr Skrjabin e Funérailles dalle Harmonie poétiques et religieuses s 173 di Franz Liszt.I biglietti per i recital (da € 10,00 a € 60,00) sono acquistabili nei punti vendita Vela Venezia Unica di Teatro La Fenice, Piazzale Roma, Tronchetto, Ferrovia, Piazza San Marco, Rialto linea 2, Accademia, Mestre, tramite biglietteria telefonica (+39 041 2424) e biglietteria online su www.teatrolafenice.it.
Si invita il pubblico a verificare il dettaglio dell’orario e dell’accesso dedicato sul biglietto acquistato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.