RIFIUTI ABBANDONATI, MULTA AL GRATTACIELO DI VIA PISA A TREVISO

Sacchetti e sporcizia nell’isola ecologica condominiale
TREVISO – E’ stata elevata in via Pisa la prima sanzione da 400 euro per rifiuti abbandonati nelle isole ecologiche condominiali. Tra i bidoni sono stati lasciati sacchetti pieni di rifiuti, situazione che ha attirato anche le proteste dei residenti e determinato il tempestivo intervento del Nucleo antidegrado della Polizia Locale di Treviso.
«Queste situazioni non si possono tollerare in quanto l’abbandono di rifiuti, oltre che ledere il decoro e la pulizia della zona, può comportare seri problemi di natura igienico-sanitaria», spiega il comandante Andrea Gallo. «In assenza di un responsabile identificato, non potremo che sanzionare il concessionario dell’area pubblica, in questo caso il condominio». E’ per questo che l’amministratore condominiale riceverà in questi giorni la sanzione di 400 euro che dovrà essere poi ripartita fra i residenti. «In via Pisa è presente un’area pubblica data in concessione esclusiva ad un condominio con numerosi appartamenti dove vengono lasciati ogni giorno i cassonetti e bidoni dei rifiuti», prosegue Gallo. «Spesso, però, in questa isola ecologica troviamo sacchetti abbandonati, bidoni strapieni buttati a terra con il conseguente intervento di Contarina che pulisce l’area. E’ giunto il momento di responsabilizzare chi ne usufruisce: in caso di rifiuti sparsi risponde l’intero condominio».
La lotta agli eco-vandali da parte del Nucleo antidegrado del Comando di via Castello d’Amore è quotidiana: ad oggi sono state elevate una trentina di sanzioni da quando l’Amministrazione ha portato la multa a 400 euro. «In città sono state posizionate numerose foto trappole mentre i servizi in borghese continuano a tutte le ore del giorno», chiude il comandante Gallo. «A fine estate arriveranno nuove telecamere mobili che potranno essere posizionate nelle zone dove più spesso vengono abbandonati i rifiuti».
Galleria fotografica

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.