A VITTORIO VENETO DA LUNEDÌ I PARCHEGGI BLU TORNANO A PAGAMENTO

I parcometri erano stati disattivati durante la serrata
VITTORIO VENETO – Con l’allentarsi dell’emergenza legata al Coronavirus ed il progressivo ritorno alla normalità, anche a Vittorio Veneto verranno meno alcune delle misure adottate a vantaggio della cittadinanza.

«A partire dal prossimo 15 giugno – spiega infatti l’assessore ai Trasporti, Bruno Fasan – sarà riattivata la sosta a pagamento nei parcheggi cittadini. La gratuita negli stalli blu era stata decisa per permettere di usufruire dei parcheggi durante tutto il giorno, senza dover utilizzare il parcometro, a chi, nonostante la pandemia in atto, ne aveva necessità per esigenze di lavoro o per recarsi negli esercizi commerciali rimasti aperti. Ora che la situazione sta migliorando, il provvedimento verrà ritirato e si tornerà alla gestione ordinaria. La sosta rimarrà comunque gratuita negli stalli blu il sabato pomeriggio mentre quella al park multipiano dietro le poste centrali costerà due euro per un’intera giornata».

La fine del lockdown e la ripresa della libera circolazione, con l’addensarsi delle persone nelle strade e – soprattutto – nei locali pubblici, pur nel rispetto delle misure sul distanziamento sociale, mantiene comunque in essere alcune necessità, come ad esempio quella delle mascherine. Il loro uso continua ad essere infatti obbligatorio in alcuni contesti come ad esempi i luoghi chiusi che ospitano attività commerciali.

«Un imprenditore privato – continua l’Assessore Fasan – ne donerà 30.000 all’Amministrazione Comunale perché siano destinate ai quartieri. È un’ulteriore prova della sensibilità sociale degli operatori economici di questo territorio che, durante la pandemia, si sono spesi in prima persona a favore della comunità».

La consegna delle mascherine avverrà venerdì prossimo alle 11.30 nella Sala di rappresentanza del Municipio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.