OLTRE 150 RICHIESTE PER I PLATEATICI IN DUE SETTIMANE A TREVISO

Successo per la procedura semplificata avviata dal Comune
TREVISO – Più di 150 plateatici in 15 giorni. È il risultato del provvedimento voluto dall’Amministrazione comunale per aiutare bar, locali ed esercizi commerciali nel rilancio dopo il periodo di lockdown, con una procedura semplificata – mail e bozza dell’allestimento ad un indirizzo di posta elettronica dedicato – per aggiungere sedie e tavolini negli spazi già esistenti fuori dalle attività o per la richiesta di predisporne di nuovi.
In particolare, sono state 90 le richieste già processate per l’estensione dei plateatici e 65 per i nuovi dehors. Fra queste, l’85% è prevenuto da bar, osterie e ristoranti del centro storico.
«Ringraziamo il Settore Attività Produttive e la Polizia Locale – commenta il vicesindaco Andrea De Checchi:per l’ottimo lavoro svolto che certifica come la Pubblica Amministrazione, a livello locale, riesca a fornire ai cittadini un servizio efficiente e a costo zero, peraltro aiutando le nostre attività ad adattare gli spazi alle nuove esigenze mantenendo comunque ai massimi livelli il decoro urbano e rispettando le priorità della circolazione dei pedoni e dei veicoli. In questo senso, anche la sospensione della Cosap è risultata un’iniziativa importante nella definizione di quel “modello Treviso” che è stato recentemente riconosciuto anche a livello nazionale. Con questo provvedimento abbiamo dimostrato che semplificazione e sburocratizzazione sono obiettivi raggiungibili».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.