GIOCHI DI LUCE, DESIGN E PERSONAGGI DELLA CULTURA PER LA RIAPERTURA DEI MUSEI

Flash mob speciale a Porta San Tomaso
TREVISO – Per celebrare la riapertura dei Musei Civici di Treviso, fissata per il 2 giugno, si è tenuto sabato sera un flash mob organizzato dall’assessorato ai Beni Culturali del Comune di Treviso in collaborazione con [e]Design festival. L’esterno di Porta San Tomaso è stato illuminato con il Tricolore e, nello spazio antistante, sono state posizionate due poltroncine, esempio dei nuovi arredi dei chiostri di S. Caterina, illuminati da luci gialle. I partecipanti al flash mob hanno voluto omaggiare il Made in Italy e la Città di Treviso che rappresenta un concreto esempio di dialogo tra design, artigianato, impresa e innovazione, tra estetica e etica, attraverso la trasmissione di messaggi importanti sulle grandi sfide della sostenibilità dove riuso, qualità e territorialità diventino valori imprescindibili. Nella fase di ripartenza dopo un momento particolarmente drammatico per il nostro Paese, il mondo della cultura trevigiana si è unito per promuovere il ritorno alle visite ai Poli museali mentre artisti e rappresentanti del mondo dell’impresa hanno voluto lanciare un segnale di sostegno alla produzione italiana. Fra i partecipanti, oltre all’assessore ai Beni Culturali e Turismo del Comune di Treviso, Lavinia Colonna Preti e Luciano Setten, di [e]Design festival), Manrico Dell’Agnola (alpinista e fotografo), Gabriele Cestra, (Marketing & EMEA Sales Manager di Leucos), Mario Gemin (architetto), Giuseppe Cangialosi (Presidente della Fondazione Architetti Treviso), Gabrialla Bottagin (Designer), Donatella Caprioglio (Psicologa e Scrittrice), Marisa Graziati (CEO di F-ART), Stefano Mazzoleni (Direttore d’Orchestra), Paola Bellin e Alferina Mazzoleni ([e]Design festival).
Galleria fotografica

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.