ADDIO A MICHEL PICCOLI

Se n’è andato uno dei più grandi attori di tutti i tempi
È morto per un ictus all’età di 94 anni Michel Piccoli. Attore, regista, sceneggiatore e produttore, è stato uno dei mostri sacri del cinema francese. Adorato in patria, ha lavorato con i più grandi registi europei ed è stato tra gli interpreti favoriti di Luis Buñuel, con cui ha iniziato a collaborare dal ’56. Lavorò con tutti gli autori della Nouvelle Vague, da Chabrol a Godard.Poi con Alfred Hitchcock, e con Marco Ferreri che l’ha scelto per il suo “Dillinger è morto” e il celebre “La grande abbuffata”, la più formidabile esperienza di squadra della sua intera carriera, film che provocò scandalo e fischi a Cannes, in cui lavorò insieme al team del suo cuore: Mastroianni, Tognazzi e Noiret. Il riconoscimento più grande Michel Piccoli lo ottenne con Marco Bellocchio, grazie al quale si aggiudicò la Palma d’oro di Cannes quale migliore attore per il film “Salto nel vuoto” nel 1980.Nel 2011 è stato protagonista di “Habemus Papam” di Nanni Moretti, ruolo per il quale ha vinto il David di Donatello. Se ne va un gigante del cinema e del teatro. Ciao Michel.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.