RIAPERTURE ANTICIPATE, IL VENETO SOLLECITA IL GOVERNO

La richiesta: parrucchieri e bar da metà maggio
TREVISO – E’ in corso un confronto tra la Regione Veneto e il Governo per una riapertura anticipata al 18 maggio per le categorie che ancora subiscono il lockdown. La riflessione di Zaia è partita dai dati sul traffico, tornato ai livelli del 9 marzo, prima del blocco totale, ma ci sono ancora categorie produttive ferme e in sofferenza.
“Non possiamo dimenticarci di barbieri, parrucchieri, estetiste, baristi, ristoratori, negozianti al dettaglio” – ha affermato il governatore. La proposta è quella di far riaprire prima i settori che riaprirebbero come stabilito da Governo il 1 giugno.
L’appello di Zaia è sempre lo stesso, e cioè quello di rispettare le regole e le dovute precauzioni, perché se i casi aumentano e la curva dei contagi impenna, si tornerà alla chiusura per tutti. In questa fase di convivenza con il virus bisogna necessariamente continuare a proteggersi con guanti e mascherina e tenere le dovute distanze di sicurezza.     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.