BIBLIOTECA DIGITALE DELLA PROVINCIA SI ARRICCHISCE DI ALTRI 35MILA EBOOK

Si può accedere anche al prestito da altre strutture
TREVISO – Si amplia l’offerta della Biblioteca Digitale della Provincia di Treviso. Vista la grande richiesta e i grandi risultati, con oltre 30mila accessi negli ultimi due mesi, è stato attivato il nuovo servizio di interprestito digitale PID nella piattaforma MLOL che permette l’offerta di ulteriori 35mila ebook. In un tempo in cui tutte le biblioteche del territorio sono ancora chiuse al pubblico secondo le disposizioni ministeriali, la Provincia di Treviso, per alleviare il disagio dei lettori amplia i servizi di biblioteca digitale ed edicola digitale.
In questo difficile momento che vede, tra le altre difficoltà, anche la chiusura al pubblico delle biblioteche, la Provincia di Treviso, come capofila della Rete biblioteche trevigiane prosegue il proprio sforzo per mettere a disposizione le attività di promozione alla lettura puntando sull’ampliamento della fruizione digitale del patrimonio bibliografico.
Accanto alle risorse già presenti nella biblioteca digitale eLib del portale tvb.bibliotechetrevigiane.it con 38 mila ebook, 207 audiolibri, video e videogiochi, è stato attivato anche il prestito interbibliotecario digitale. Da giugno 2019 è disponibile sul profilo trevigiano della piattaforma MLOL l’edicola digitale con oltre 7mila testate di quotidiani e periodici italiani e stranieri di 70 paesi, in oltre 30 diverse lingue. Ora con l’attivazione del PID sarà possibile accedere al prestito di altri 35 mila ebook. Di recente, inoltre, sono stati aggiunti anche 195 audiolibri dell’archivio Rai Radio3.
Per accedere ai servizi della biblioteca digitale è sufficiente essere in possesso della bibliocard e quindi leggere gratuitamente sul proprio device (telefono, computer o tablet) le pubblicazioni che interessano di più. Data l’eccezionalità del momento sarà possibile richiedere la bibliocard e l’abilitazione ai servizi contattando la propria biblioteca o mandando email a [email protected]
Come ha dichiarato il presidente Marcon: “L’impegno della Provincia prosegue nel cercare di offrire servizi migliori agli utenti delle nostre biblioteche e sollevare i Comuni da costi e risorse da destinare a necessità più urgenti, lavorando in sinergia con tutti gli attori della Rete biblioteche trevigiane e senza privazioni per l’utenza che ha fame di lettura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.