OLTRE 70 IMPRESE COLLEGATE ALLA TELE-RIUNIONE DELLA CAMERA DI COMMERCIO

Molte domande su filiere, codici Ateco, attività consentite
TREVISO – Il commento più bello è stato: “grazie siete stati utilissimi”. “Ne siamo davvero lieti”, rispondono il segretario fenerale Romano Tiozzo e il vicesegretario Marco d’Eredità alle 70 imprese collegate al tele-convegno via web  della Camera di Commercio in diretta.
Alla riunione é intervenuto anche il presidente Mario Pozza, che ha assicurato alle imprese l’impegno della Camera di Commercio e della sua attività di sollecitazione per il supporto alle imprese.
Nel corso del “webinar” sono state molte le domande rivolte, con focus sui codici Ateco, sulle filiere che vedono inserite le produzioni trevigiane e bellunesi, sia in Italia che all’estero. Per esempio, oggi, è emerso un quesito di filiera con aziende della Germania, che evidenzia la propensione all’export di Treviso e Belluno. Sono seguite domande sulla filiera dell’energia, sulle attività dei giardinieri, degli arrotini, dei lattonieri, sulle commercializzazione degli accessori auto, vendita e installazione serramenti, distributori automatici, produzione furgoni, agenti immobiliari, problematiche sui traslochi.
Tiozzo ha sottolineato come, in questa emergenza, sia emersa l’importanza del codice Ateco. Pertanto ha sollecitato le aziende a mantenerli sempre aggiornati in caso di eventuale cambio attività o conversione dell’attività.
Nel corso dell’appuntamento D’eredità e Tiozzo hanno risposto anche sul tema della riconversione delle produzioni, per esempio per la produzione di presidi medici e mascherine di aziende che, come attività primaria, hanno diversa attività. Si è svolto inoltre un positivo confronto in diretta con i direttori delle associazioni di categoria di Treviso e Belluno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.