SI FINGE MEDICO RUBANDO IL CAMICE DAGLI ARMADIETTI

Individuato e denunciato un 33enne di origini serbe travestito da dottore

TREVISO – Si era finto dottore indossando un camice sottratto in un armadietto ad un medico. Sulla targhetta la scritta “medico d’urgenza”. Se ne stava nei pressi del banco del triage del Pronto Soccorso del Ca’ Foncello di Treviso, ma non è un medico, il 33enne serbo che è stato individuato e arrestato ieri. Il giorno precedente quest’uomo, residente ad Arzignano, in provincia di Vicenza, era finito nei guai a Pordenone per resistenza a pubblico ufficiale, ma era stato scarcerato in attesa del processo per direttissima. Ieri era all’interno dell’ospedale di Treviso, travestito da medico. Era riuscito a trovare l’occorrente negli armadietti degli spogliatoi dei medici: camice, pantaloni, zoccoli, mascherina. Un travestimento che però ha destato sospetti perché era l’unico medico nella sala del pronto soccorso vuota, all’alba. Quando sono arrivati i carabinieri lui si trovava a fianco della postazione del triage. Alla richiesta di esibire un documento, ha dato un nome falso, e così è stato denunciato per sostituzione di persona e per aver fornito false generalità.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.