TREVISO, CIMITERI CHIUSI AL PUBBLICO

Ordinanza del sindaco Conte: permesse le inumazioni

TREVISO – Liberalizzata la zona a traffico limitato del centro storico di Treviso. L’amministrazione comunale ha sospeso i vincoli all’accesso fintantoché durano le restrizioni agli spostamenti dei cittadini disposte dal governo per frenare la diffusione dell’epidemia di coronavirus. Il provvedimento, come ha spiegato il sindaco Mario Conte, è volto a favorire le consegne a domicilio, in modo che gli anziani e le categorie fragili che risiedono nell’area possano limitare al minimo le uscite da casa, come prescritto. 
La giunta sta studiando, insieme al gestore, anche possibili interventi sui parcheggi in centro, sempre per andare incontro alle esigenze dei lavoratori che devono rimanere a casa e dei pochi lavoratori.
Con un’ordinanza, invece, il sindaco ha disposto la chiusura al pubblico dei cimiteri comunali fino al 3 aprile incluso.  La decisione è stata presa per evitare il formarsi di assembramenti di persone e limitare le possibilità di contagio da Covid – 19. Verrà comunque assicurata l’erogazione dei servizi di trasporto, ricevimento, inumazione, tumulazione dei feretri e ammessa la presenza per l’estremo saluto di un numero massimo di dieci persone. Verranno inoltre sfalsati gli orari di accesso delle persone in modo da limitare al minimo l’assembramento derivante da tali accessi. È stata inoltre sospesa, all’interno dei cimiteri comunali, ogni attività connessa ai servizi cimiteriali di iniziativa privata. L’ordinanza è immediatamente esecutiva.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.