SI SGANCIA LA CORDA, CLIMBER PRECIPITA PER 15 METRI E MUORE

L’incidente in una falesia sui Monti Lessini
SANT’ANNA DI ALFAEDO (VR) – Un arrampicatore ha perso la vita cadendo per una quindicina di metri da una parete di roccia, nella falesia di Ceredo Alta, sui Monti Lessini, in provincia di Verona. La vittima si chiamava Mauro Magagna, 55 anni, residente da Colognola ai colli, sempre nel veronese, di professione fotografo. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo stava effettuanto la calata dopo aver salito una via di arrampicata: la corda, tuttavia, sarebbe fuoriuscita dal moschettone a cui era fissata alla sommità del percorso e l’uomo è precipitato schiantandosi al suolo. Sul posto è stato fatto arrivare anche l’elicottero di Verona Emergenza, ma tutti i soccorsi sono stati inutili, anzi i medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso del climber. Ottenuto il nulla osta dal magistrato la salma è stata caricata nella barella e trasportata a spalle per quasi un’ora dagli addetti del Soccorso alpino scaligero, fino alla strada dove attendeva il carro funebre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.