ANCORA SENZA ESITO LE RICERCHE DELL’ESCURSIONISTA SCOMPARSO SUL PASUBIO

Daniele Mezzari, 42 anni, è disperso sui monti da sabato
VICENZA – Una quarantina di persone ha preso parte, da questa mattina all’alba, alla ricerca di Daniele Mezzari, 42 anni, di Montecchio Maggiore, di cui non si hanno più notizie da quando sabato è partito per una camminata sul Pasubio.
La sua auto è stata trovata nel parcheggio del Rifugio Balasso, ma dell’uomo ancora non si ha nessuna traccia. Nessuno l’ha visto.
Alcune squadre oggi sono salite nuovamente al Rifugio Papa per poi ridiscendere a valle lungo i canali, altre hanno percorso i sentieri verso Staro Mille e Campogrosso e ancora da Pian delle Fugazze a Malga Cornetto, e verso l’Ossario del Pasubio. I soccorritori hanno poi perlustrato la zona del Val Fontana d’Oro e numerose strade forestali, ma purtroppo sono rientrate al tramonto senza alcuna novità.
Erano presenti il Soccorso alpino di Schio, Recoaro-Valdagno, Arsiero e Padova, la Protezione civile e i Vigili del fuoco.
Gran camminatore, Daniele, indossava abbigliamento sportivo scuro e uno zaino nero. L’uomo è di corporatura esile e di media statura, lavora come elettricista in un’azienda di Arzignano, ed è appassionato di camminate.
Sabato mattina è partito per un’escursione sul Monte Pasubio, senza più fare ritorno. I familiari dell’escursionista sono angosciati e le speranze di trovarlo vivo si stanno affievolendo con il passare delle ore. Alle ricerche stanno partecipando anche il papà Sergio e il fratello Enrico. 
Galleria fotografica

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.