RITI VOODOO CONTRO L’EX MARITO, TREVIGIANA DENUNCIATA

Durante il trasloco scopre l’altare voodoo in una stanza
TREVISO – Si era separato dall’ex moglie ed era andato a casa per portare via le ultime cose dall’appartamento in cui hanno vissuto insieme, quando ha scoperto che l’ex moglie aveva allestito un altare voodoo rivolto a lui.
L’uomo ha trovato in una stanza un pupazzetto infilzato da alcuni spilli e una sua fotografia attaccata alla faccia del pupazzo: una vera e propria bambola voodoo  Dopo anni di crisi, liti e incomprensioni matrimoniali, e dopo aver passato tempo a discutere per la divisione dei beni, tra cui la casa, assegnata dal giudice alla donna, lui ha deciso di non sorvolare sulla faccenda.La vicenda, avvenuta tra due professionisti di Treviso, potrebbe portare ad una nuova azione giudiziaria nei confronti dell’ex moglie scoperta ad utilizzare riti magici per creare guai all’uomo che ora teme possa succedergli qualcosa. Per il malocchio fino ad oggi nessuno è stato processato, e praticare riti di “magia nera” in casa non è illegale, ma l’uomo ha cominciato a sentire qualche acciacco dopo la scoperta, e ora si sente minacciato dalla donna. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.