MICHELE POLGA E FABRIZIO BOSSO A VERONA

Jazz, la nuova collaborazione tra i due front-man
VERONA – Imperdibile appuntamento con il sassofonista vicentino Michele Polga e il trombettista torinese Fabrizio Bosso, nuovamente insieme sul palco de Le Cantine de l’Arena martedì 21 gennaio, ore 21.30. Un nuovo progetto, dove si percepisce la gioia, la vitalità ed il piacere dell’interplay come nella miglior tradizione. Un jazz energico che ama le composizioni originali e si basa sulla tecnica di un gruppo cresciuto con il jazz moderno. Una grande creatività, quella di due grandi musicisti-compositori che completa un quadro apprezzato in più occasioni dalla critica nazionale. Dura da anni la collaborazione tra Michele Polga e Fabrizio Bosso. Questo nuova formazione li vede in una veste insolita. 
Senza l’apporto di uno strumento armonico, i due front-man hanno molta libertà di espressione, con la possibilità di forzare le armonie e la ricerca di un solismo poco scontato. La ritmica, composta dal batterista Nicola Angelucci, partner da molti anni dei gruppi di Fabrizio, e da Francesco Angiuli, contrabbassista rientrato in Italia da pochi anni dopo una lunga esperienza di studio e lavorativa in Olanda, supporta i due fiati con un dialogo continuo, come se allo stesso tempo fossero tutti solisti e accompagnatori. I seguenti appuntamenti:
Venerdì 24 gennaio, ore 22.00 RIDILLO (Funk & Soul Made in Italy)Nessuno al mondo come i Ridillo è in grado di generare una simile carica di energia positiva attraverso la musica. Un vero e proprio viaggio interstellare tra l’amato funk e tutte le sfumature del soul, dell’R&B, della disco e del reggae. Con Daniele Bengi Benati (chitarra, voce), Francesco Savazza (tastiere), Claudio Shiffer Zanoni (chitarra, tromba), Dario Vezzani (basso) e Emi Pierro (batteria), un caleidoscopio di colori e citazioni, attraverso nuove composizioni e classici del loro famoso e intramontabile repertorio.

Domenica 26 gennaio, ore 19.00 TONY GREEN & GYPSY JAZZ (Gypsy Jazz)Tony Green, poliedrico artista che vive tra New Orleans e Venezia, è molto conosciuto nella capitale della Louisiana per essere uno dei più valenti interpreti del gypsy, un jazz di stampo europeo e di origine tzigana. Tony Green & Gypsy Jazz si esibisce in Italia da più di 20 anni, proponendo un repertorio di musica molto vario che comprende Jazz & Blues di New Orleans, waltz musette francesi, musica gitana ungherese, brani di musica classica e canzoni italiane.Ad affiancare la chitarra solista di Tony Green c’è Lallo Orlandi alla chitarra ritmica eDaniele Vianello al contrabbasso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.