QUINTA SCONFITTA DI FILA: MILANO SCHIANTA TREVISO 91-67

TVB in grave crisi, sempre più in zona retrocessione
MILANO – Quinta sconfitta consecutiva per la De’ Longhi, che a Milano regge mezzora per poi crollare nell’ultimo quarto. L’Armani parte un po’ confusa, perde un paio di palloni, si lascia sfuggire due rimbalzi e si espone al quintetto piccolo di Treviso, in cui Parks e Alviti sono le due ali e sul primo va a difendere Scola. L’Olimpia usa l’argentino vicino a canestro: sono suoi sei dei primi otto punti della squadra. Ma con i cinque di David Logan e i sei di Isaac Fotu, Treviso resta avanti. Con la tripla in transizione di Nikolic scatta avanti 14-8. Dopo sei minuti, sotto 19-11, Coach Messina spende il primo time-out. Al rientro, giocando con Biligha da 4, l’Olimpia alza il livello della difesa e piazza l’8-0 del pareggio, con due liberi di Nedovic, un gioco da tre di Gudaitis e una tripla di Cinciarini su assist di Nedovic. Treviso ha una buona risposta e con un libero di Cooke e un mezzo gancio di Tessitori chiude il primo periodo avanti 22-19. L’Olimpia impatta tre volte, prima con una tripla di Brooks, poi con le iniziative di Gudaitis (nove nel primo tempo). Dopo 4:30 del secondo quarto, dalla lunetta, Sykes firma il primo vantaggio di Milano. Qui le squadre si sorpassano a vicenda, con Treviso che trova due triple allo scadere con Imbrò e Parks (10 nel primo tempo). L’Olimpia alimenta il dinamismo di Tarczewski che schiaccia due alley-oop e segna otto punti nel secondo quarto, macchiato solo da tre errori dalla lunetta. Treviso ne approfitta per impattare ancora e chiudere 41-41.

IL SECONDO TEMPO – L’Olimpia parte con Brooks da 3 e costruisce subito quattro punti di vantaggio, con la tripla di Scola. Treviso però risponde con due triple consecutive di Davide Alviti, torna avanti nel punteggio e convince Messina a usare subito un time-out. Al rientro, Sykes mette due liberi e Scola la seconda tripla per un nuovo 5-0 di parziale. Coach Menetti si gioca Fotu con tre falli e ottiene subito il controparziale di 8-0 che scava cinque punti a favore di Treviso. Dalla linea, Gudaitis impatta una volta ancora a quota 55 quando Biligha lo affianca nella front-line di Milano. Gudaitis genera il nuovo vantaggio che poi Biligha con una stoppata siderale su Fotu e Sykes con una rubata e canestro allo scadere rinforzano sul 61-56 della fine del terzo periodo. All’inizio del quarto, Moraschini quattro punti consecutivi fabbricando un inedito vantaggio di nove punti. Il parziale è spezzato da una tripla di Logan, poi Sykes e Cinciarini toccano la doppia cifra di vantaggio. E qui l’Olimpia esplode: la tripla di Sykes dopo un rimbalzo d’attacco di Gudaitis vale il più 15 improvviso con sei minuti da giocare. Il distacco raggiunge i 19 punti, così Coach Messina può anche svuotare la panchina. Ma Milano non si ferma: Della Valle segna dalla media, Brooks da tre in transizione e poi anche Burns. Finisce così 91-67.

AX ARMANI EXCHANGE OLIMPIA MILANO – DE’ LONGHI TREVISO 91-67

MILANO: Della Valle 2, Biligha 1, Gudaitis 15, Moraschini 7, Roll 6, Tarczewski 8, Nedovic 4, Cinciarini 5, Burns 3, Sykes 18, Brooks 7, Scola 15

TREVISO: Tessitori 2, Logan 17, Alviti 9, Nikolic 8, Parks 10, Imbrò 4, Chillo 2, Uglietti 4, Severini, Piccin, Fotu 8, Cooke III 3

PARZIALI:  19-22, 41-41, 61-56, 91-67


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.