NESSUNA FARMACIA DI TURNO A FELTRE

La difficoltà per anziani e malati di reperire i farmaci

BELLUNO – Non c’era nessuna farmacia di turno a Feltre nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, e una 65enne malata ha dovuto rinunciare alle medicine.
La farmacia più vicina aperta si trova a 8 km, impossibili da raggiungere per chi non lei che non guida. E così è rimasta senza cure questa donna che soffre di una grave forma di reumatismi, in una cittadina che comunque conta 22mila abitanti. Diversi i motivi per cui non c’erano farmacie di turno quella sera, a partire dal fatto che erano pochi gli accessi notturni, e poi c’è la questione dei tagli: di solisti i turni li fanno i titolari, perché costa troppo pagare i dipendenti che facciano la notte. Questa la risposta di Federfarma, e per le urgenze, bisogna andare in ospedale, sempre se si trova un passaggio in auto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.