PIEVE DI SOLIGO CANDIDATA A CAPITALE DELLA CULTURA 2021

Fulcro della candidatura l’anniversario del poeta Zanzotto
PIEVE DI SOLIGO – Sono 44 le città italiane inserite nella pre-lista per concorrere alla nomina di Capitale della cultura 2021, e tra di esse, in Veneto, oltre a Feltre, Belluno e Verona, c’è anche Pieve di Soligo. Cittadina che conta poco più di 12mila abitanti, Pieve di Soligo entro il 2 marzo dovrà presentare il dossier assieme alle altre 43 città, così come stabilito da Mibact. La poesia sarà il fulcro di “Pieve Cuore Unesco”: la proposta ruota infatti al centenario della nascita del poeta Andrea Zanzotto. Tra le prime idee, l’istituzione di un parco letterario che porti il suo nome. Inoltre tra i patrimoni di Pieve di Soligo vi è la musica e il legame con la soprano Toti Dal Monte, alla quale è stato dedicato anche un museo che raccoglie numerose testimonianze e ricordi della vita della cantante. Il bando ministeriale per l’anno 2021 premierà i progetti culturali innovativi, inclusivi e dinamici, e che infine riescano a coinvolgere il mondo dei giovani. Un piano che promuova il turismo tutto l’anno e non solo in alcune stagioni, che dia valore, più che al patrimonio architettonico, ai temi culturali del paesaggio. Il 22 febbraio verrà istituita l’associazione Unesco, ed entro il 2 marzo il dossier per Pieve di Soligo Capitale della cultura 2021 sarà consegnato. Il verdetto finale arriverà il 10 giugno. E che vinca la migliore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.