Arcelor interviene nello stabilimento di Taranto

Il gruppo siderurgico ArcelorMittal sta pianificando di intervenire considerevolmente nell’acciaieria Ilva di Taranto, in Italia. Ciò può essere dedotto da una proposta provvisoria che è stata presentata ai dipendenti pubblici e ai sindacati. L’agenzia di stampa Bloomberg ha visto i piani.

Tra le altre cose, Arcelor vuole ridurre la capacità di produzione a 6 milioni di tonnellate all’anno nel 2021. Inoltre, fino al 2023, verranno tagliati un totale di 4.700 posti di lavoro. Gli investimenti previsti sono leggermente ridotti. Secondo quanto riferito, i lavoratori sindacali presenti alla presentazione hanno già respinto i piani.

Il gruppo siderurgico ha acquistato lo stabilimento di Ilva nell’Italia meridionale, dove lavorano migliaia di persone l’anno scorso. La più grande acciaieria in Europa è stata coinvolta in scandali per decenni a causa dell’inquinamento dell’ambiente e dei problemi di salute tra i residenti locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.