TREVISO CAPOLUOGO VIRTUOSO

Al primo posto tra i comuni "rifiuti free" c’è Monfumo
Treviso è il capoluogo più virtuoso della regione per quel che riguarda la raccolta differenziata. Gli abitanti di Monfumo sono quelli che producono meno rifiuto secco pro capite, e per Legambiente è il comune più riciclone del Veneto, seguito da Montebelluna, Vedelago e Istrana. Sono questi i risultati della nuova edizione del dossier Comuni ricicloni Veneto di Legambiente che è stato presentato nella giornata di apertura della IV edizione dell’EcoForum Veneto a Venezia. La nostra regione ormai è collaudata e si riconferma in vetta alle classifiche nazionali per la capacità di raccolta e riciclo dei rifiuti, ma la sua corsa sta rallentando: aumenta la produzione complessiva di rifiuti con un +2,8% rispetto al 2018. Di positivo c’è che 232 comuni veneti sono stati classificati “rifiuti free” su un totale di 571. Al primo posto Monfumo, seguito da Istrana, Maser, Zenson di Piave, Trevignano al 5 posto, e poi Castelcucco, Breda di Piave, Arcade, Borso del Grappa, Possagno. Questi i primi 10. Treviso è il capoluogo più virtuoso con 60,5 kg per abitante. I cittadini veneti sono bravi a riciclare, ma i rifiuti aumentano, e servono obiettivi più ambiziosi. Bisogna limitare l’utilizzo della plastica, riciclare, riutilizzare e rispettare l’ambiente. E in questo i cittadini veneti sono bravi, ma se tutti i comuni veneti facessero come nella Marca – ha affermato Luigi Lazzaro, Presidente regionale di Legambiente – non avremmo bisogno di spedire rifiuti all’estero”. Alla prossima giunta regionale il compito di predisporre un piano per l’economia circolare dei rifiuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.