FOLLE CORSA CONTROMANO, PREDONI INSEGUITI DALLA POLIZIA

Task force della polizia dopo l’escalation di furti nella Marca
TREVISO. Quando la volante della polizia che avevano dietro ha acceso i lampeggianti intimando di fermarsi hanno accostato lungo il ciglio della strada. Hanno atteso che i due agenti scendessero e si avvicinassero per chiedere i documenti, hanno rimesso in moto e si sono dileguati a tutta velocità. Nella folle corsa sono passati con il rosso, impattando con un’auto che stava sopraggiungendo dal senso opposto, poi hanno imboccato contromano Viale della Repubblica a Treviso. Braccati dalla volante che li stava inseguendo, dopo aver svoltato in Via Bastia si sono schiantati contro un marciapiede, danneggiando l’auto. Sono quindi scesi e fuggiti per i campi a piedi. Dentro l’auto abbandonata per strada i poliziotti hanno ritrovatio guanti, passamontagna e arnesi da scasso. Con ogni probabilità i due , di carnagione bianca, erano una banda che stava per mettere a segno alcuni colpi nella zona tra Silea e Villorba. L’auto risulta intestata a uno straniero la cui posizione è al vaglio della squadra mobile trevigiana. L’episodio rientra nell’operazione “alto impatto” contro i furti e le rapine. Nella giornata di ieri i poliziotti hanno fermato e controllato oltre 200 auto e un totale di 138 persone, grazie anche all’unità cinofila. Controlli ad hoc sono stati svolti anche in centro a Treviso, il cane antidroga in particolare ha consensito di rinvenire 12 dosi di marijuana abbandonate ai giardinetti di Sant’Andrea.
Galleria fotografica

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.