VIOLENTATA IN TENDA

Dopo la festa è stata portata da un ventenne in una tenda vicino alla discoteca

CORNUDA – Ha patteggiato due anni e quattro mesi, l’autore della violenza sulla sedicenne bassanese che 1 anno fa è stata violentata in una tenda da campeggio allestita vicino alla discoteca Glam di Cornuda. La ragazzina era arrivata alla discoteca per festeggiare un compleanno di un amico, ma la sua serata, a causa dell’abuso di alcool, si è conclusa con una violenza. Il fatto risale al 30 settembre 2018. Quella sera insieme a una ventina di ragazzi, si era data appuntamento al Glam, discoteca di Cornuda frequentata da ragazzi giovani, ma la situazione era sfuggita di mano un po’ a tutti, Alla fine della festa la ragazzina era completamente ubriaca e nessuno pensò di aiutarla, nè di chiamare i genitori o un’ambulanza. Si prestò in aiuto un ventenne Montebellunese, che con una scusa la portò in una tenda allestita poco lontano dalla discoteca, a circa 400 metri. Lì avvenne la violenza: baci rubati, palpeggiamenti e un tentato rapporto completo. Il giorno dopo i genitori recuperarono la figlia e la riportarono a casa a Bassano, per poi sporgere denuncia contro il ventenne montebellunese. Ieri mattina il patteggiamento: due anni e quattro mesi. Una pena bassa resa possibile dal risarcimento di 5000 euro e dalla lettera di scuse del ragazzo. A fine udienza le parole pronunciate con fermezza dalla madre della ragazza: “Noi non ti serbiamo rancore per quanto è successo, ma spero che tutto questo ti serva da lezione e che in futuro non esiti a chiamare il 118 se mai vedrai qualcuno che sta male”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.