APP PER GESTIRE LE VISITE DI CLIENTI E FORNITORI, LA PROGETTANO GLI STUDENTI

Collaborazione tra il liceo trevigiano Da Vinci, Club Bit di Assindustria e Silca
TREVISO – Una applicazione web per gestire le visite in azienda da parte di svariati, possibili soggetti, dai clienti ai fornitori, fino alle relazioni istituzionali per organizzare gli appuntamenti, raccogliere i dati degli ospiti e creare le notifiche necessarie a tutti gli utenti coinvolti. A progettarla e svilupparla sono stati gli studenti del Liceo scientifico Da Vinci di Treviso, nell’ambito di un progetto di alternanza scuola lavoro promosso in collaborazione con il Club Bit, la comunità professionale dei responsabili informatici delle aziende di Assindustria Venetocentro, e con la Silca di Vittorio Veneto, impresa leader internazionale nella progettazione e produzione di chiavi, macchine duplicatrici e accessori. Proprio alla Silca è destinata la particolare app, presentata ufficialmente in un incontro nella sede dell’associazione degli industriali. Il programma di alternanza scuola lavoro si è tenuto da gennaio a ottobre di quest’anno, con la partecipazione di 16 ragazzi, ora in quinta superiore, dell’indirizzo scienze applicate.
E’ il terzo anno che il Club BIT collabora con il Liceo Da Vinci per un percorso didattico finalizzato a mettere i giovani a confronto con le dinamiche reali di un’azienda.
Per il dirigente del Da Vinci Mario Dalle Carbonare: “Poter contare sulla collaborazione di aziende dinamiche ed aperte alla scuola è, per il nostro liceo, un’occasione fondamentale ed un’opportunità che pone al centro della progettazione e della realizzazione i ragazzi e le ragazze. In queste condizioni, l’orientamento e il potersi confrontare col mondo del lavoro assumono un’efficacia davvero unica”.
Nicola Ponchia di Silca: “Come azienda abbiamo sempre creduto e appoggiato le iniziative di alternanza scuola lavoro. Collaborare con un gruppo di lavoro così giovane crea l’opportunità per le aziende di cogliere punti di vista innovativi e per i ragazzi l’occasione sia di conoscere un ambito lavorativo sia di assaporare per la prima volta le dinamiche di una realtà industriale complessa ed internazionale.”
 “Crediamo molto in questa iniziativa che è un’opportunità per le aziende come per i giovani, per mettere alla prova competenze e raccogliere spunti e soluzioni e attivare, fin dagli anni di studio, la conoscere dei processi reali di elaborazione di un progetto, un sapere trasversale che poi sarà utile in molti altri contesti professionali” ha dichiarato il presidente del Club Bit Alberto Fedalto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.