BANCAROTTA E RICICLAGGIO, SETTE DENUNCE

Gli indagati amministravano una nota società immobiliare trevigiana

TREVISO. Bancarotta fraudolenta e riciclaggio: sono sette le persone denunciate dalla Guardia di Finanza di Treviso al termine delle indagini relative al crack di una società immobiliare della Marca. Gli indagati avrebbero “svuotato” l’azienda ai danni dei creditori e dell’erario nel confronto del quel c’era un debito di oltre tre milioni di euro. Tra i capitali distratti un immobile industriali del valore di quattro milioni e centomila euro e un conto corrente con oltre 800mila euro. Soldi e capitale erano stati fatti confluire in una nuova società intestata a un prestanome, ma di fatto riconducibile agli amministratori dell’immobiliare. I sette responsabili del raggiro sono denunciati per i reati di bancarotta fraudolenta e riciclaggio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.