DAL POP ALLA WOLRDMUSIC E ALLE MELODIE CELTICHE, TUTTO A VIVAVOCE

Dal 9 noveembre torna a Treviso il festival di canto "a cappella"
TREVISO – Dal pop al gospel e al jazz, dalle melodie tradizionali irlandesi alla worldmusic. Con un unico filo conduttore: tutto eseguito con la sola versatilità delle corde vocali, senza nessun strumento. Per il quindicesimo anno, il festival VivaVoce fa di Treviso la capitale del canto “a cappella”.
Un genere sempre più seguito a livello internazionale, capace di affermarsi ben oltre le mode. A riprova del crescente successo – oltre 16mila spettatori dagli esordi, tutte le date sold out già in prevendita negli ultimi tre anni – la rassegna trevigiana propone cinque concerti, uno in più della precedente edizione, coprendo un mese intero dal 9 novembre al 7 dicembre. Soprattutto conferma la sua vocazione a portare in Italia interpreti di caratura internazionale della disciplina. Giusto un esempio, le Women of the world, cosmopolita quartetto di Boston al femminile tra i più affermati negli Usa, sono state “fissate” dagli organizzatori con due anni di anticipo, in un’agenda affollatissima, che le vede in partenza per una tournée mondiale.
“Quest’anno cinque appuntamenti per festeggiare il nostro quindicesimo anno – ha detto Trevisi – Siamo orgogliosi dei nostri risultati e vogliamo continuare a portare il meglio della musica a capella internazionale a Treviso, grazie al supporto degli artisti, del pubblico, delle istituzioni e degli sponsor”, sottolinea Andrea Trevisi, direttore artistico e ideatore di VivaVoce.
Il festival, appuntamento irrinunciabile del cartellone culturale cittadino, si articolerà tra l’auditorium di Santa Caterina e quello del complesso del Sant’Artemio. Ma il Comune sta studianto per il prossimo anno, un’ulteriore, prestigiosa collocazione: il teatro Mario Del Monaco, come conferma l’assessore ai Beni culturali, Lavinia Colonna Preti.
La kermesse gode del patrocinio di Comune, Provincia e Regione. “Rappresenta un evento di nicchia, nel senso di qualcosa di originale e unico e per questo riesce ad attirare pubblico da tutta Italia”, ricorda il consigliere regionale Riccardo Barbisan.

I CONCERTI:

Debutto in rosa per l’edizione numero 15 della manifestazione, che sabato 9 novembre vedrà esibirsi, per la prima volta in Italia, l’ensemble Women of the World. Gruppo interamente al femminile, con un repertorio di musica popolare in 31 lingue, vanta collaborazioni con musicisti del calibro del vincitore del Grammy Award Bobby McFerrin e partecipazioni agli eventi delle Nazioni Unite.

Sabato 16 novembre, a grande richiesta, l’atteso ritorno degli iNtrmzzo, il trascinante quartetto olandese, già ospite a VivaVoce Festival nel 2015, capace di incorporare i più diversi generi teatrali con quelli musicali. Uno spettacolo di vocal comedy che ha lasciato senza fiato le platee di mezzo mondo.

Sabato 23, poi, è il turno dei Vadé, giovane band britannica, vincitrice all’A Cappella Music Awards 2018. Cinque voci maschili che hanno già dato prova di grande talento e tecnica nei lavori condotti al fianco di star come Gregory Porter e Geri Halliwell, incantando il Regno Unito con una fusione unica di R&B, Jazz, Gospel e Motown.

Si prosegue sabato 30 novembre con gli Anúna, definiti il Coro della Repubblica d’Irlanda. Una formazione che ha elevato il canto tradizionale irlandese a espressione dell’identità culturale di un intero Paese e, solcando le arene di quattro continenti, ha regalato ogni volta al pubblico emozioni indelebili.

Chiusura sabato 7 dicembre insieme ai Voxid, quintetto vocale tedesco e gruppo di punta del panorama internazionale A Cappella, che per la prima volta si esibisce in Italia, dopo aver tenuto concerti in diversi Paesi d’Europa e dell’Asia. Vincitori di importanti contest internazionali, porteranno a Treviso tutta la cangiante originalità del loro mood musicale pop, R&B, soul e hip-hop.

Tutti i concerti inizieranno alle 20.45.
Biglietti: intero 20 euro, ridotti over 65 15 euro, under 19 e studenti universitari fino a 24 anni 10 euro, baby, al di sotto dei 6 anni, 5 euro, previsti anche sconti per chi si abbona a tutti gli spettacoli o per gruppi numerosi.
Dettagli e prenotazioni sul sito www.vivavoce.tv


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.