ANCORA SPARI SULLA OSTIGLIA

Sorpreso un cacciatore che imbraccia la doppietta
MORGANO – Ancora spari sulla ciclo-pedonale Treviso Ostiglia, e i cittadini non ne possono più. In pieno parco del Sile, dove vige il divieto assoluto di caccia, si sentono spari di cacciatori vicino al percorso, frequentato da famiglie con bambini, da ciclisti e da runners che vogliono godersi la tranquillità della natura e l’attività all’aria aperta. Ma in realtà sono spaventati dai cacciatori, che sparano a pochi metri da loro, incuranti dei divieti. L’ennesimo episodio è avvenuto domenica mattina intorno alle 11 all’altezza delle “buse”, le ex cave di Morgano, mentre c’erano parecchie persone che passeggiavano. A 50 metri, un cacciatore che imbracciava il fucile e sparava 4 colpi. L’uomo è stato fotografato da un runner che correva proprio lì. La zona è un’area protetta dove vige l’assoluto divieto di caccia. Il sindaco Rostirolla promette di far intensificare i controlli e chiederà alla Provincia degli aiuti per vigilare l’area, perché queste situazioni non devono più accadere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.