FACEBOOK OSCURA FORZA NUOVA A CASA POUND

Il leader Roberto Fiore annuncia una mobilitazione in 12 piazze. A Padova giornata di formazione il 12 ottobre
PADOVA. Lo scorso aprile c’era stata una sospensione temporale, ora il provvedimento è definitivo: le pagine di Casapound, e quelle di Forza nuova, saranno oscurate da Facebook e Instagram. “Non si tratta affatto di una scelta contestualizzata nel tempo contro un’iniziativa particolare – spiegano da Facebook – ma è il frutto di un’attività continuativa, di una serie di analisi a breve e a lungo termine che ha dimostrato come per noi entrambe le associazioni vengono considerate organizzazioni molto pericolose”. Le manifestazioni di ieri in piazza contro il Governo mentre era in corso il dibattito sulla fiducia al Conte bis sono solamente una casualità.”La nostra policy – proseguono dalla società di Mark Zuckerberg – è chiara: anche per i profili privati è vietato sostenere organizzazioni o gruppi violenti o criminali, esprimere minacce verosimili a terzi, diffondere discorsi legati all’odio o di discriminazione verso le persone per la loro razza, etnia, nazionalità di origine, religione, sesso, orientamento sessuale o manifestare l’intenzione o il supporto ad atti di violenza fisica”. Secca la replica di Roberto Fiore il leader di Forza nuova: “Il blitz liberticida messo in atto da Zuckerberg nel giorno della manifestazione antigovernativa di Montecitorio è stato realizzato in sintonia con gli interessi del nuovo governo di estrema sinistra Conte-Fiano” – spiega Fiore in un comunicato -“Non si tratta di un’azione finalizzata solamente a silenziare i movimenti nazionalisti, la storia ci insegna che simili atti tirannici cominciano così per poi proseguire con attacchi rivolti a tappare la bocca e reprimere chiunque – singoli, voci di stampa libera, associazioni e partiti – non si adegui al pensiero unico, tornato al governo nel modo osceno che tutti abbiamo visto. Chi non esprime posizioni pro Ue, Bce, FMI, chi non si piega alle ideologie pro gender e pro invasione immigratoria sarà progressivamente ridotto al silenzio”. Il leader del partito di estrema destra annuncia una mobilitazione in piazza tra il 14 e il 21 settembre, saranno una dozzina le città coinvolte. In Veneto intanto si terrà a Padova una giornata forrmativa per tutti i simpatizZanti il prossimo 12 ottobre. “Sarà l’occasione per approfondire tematiche attuali, rivoluzionarie e determinanti insieme ad ospiti di rilievo, conoscere più da vicino vecchi e nuovi militanti, mantenere gli occhi fissi sulla linea di lotta politica nazionale figlia della logica rivoluzionaria di Pensiero ed Azione che da sempre caratterizza Forza Nuova”, spiegano gli organizzatori.  

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.