TIROCINIO PER I NEOLAUREATI

Progetto Placement per contrastare la fuga dei cervelli
I neolaureati potranno svolgere un tirocinio in azienda grazie al contributo di 4000 euro al tirocinante una volta concluso il periodo di formazione. Chi ha conseguito il titolo, entro 12 mesi potrà fare lo stage, con durata di almeno 6 mesi.
Il progetto della Camera di Commercio di Treviso e Belluno, in collaborazione con le Università di Padova e Venezia, è un modo per inserire i neolaureati nel mondo del lavoro, trattandoli come risorsa indispensabile e non come forza lavoro da sfruttare. Il Progetto Placement sta già dando dei buoni risultati, e sono molte le imprese che hanno aderito all’iniziativa.
Non è facile in questo paese rallentare la fuga di cervelli perchè le imprese all’estero offrono stipendio e carriera molto più attrattivi, però anche in Italia ci sono aziende che vogliono scommetere sui giovani e offrire un tirocinio a chi ha voglia di mettersi in gioco, di imparare e lavorare.
Le domande vanno presentate entro il 2 settembre e le informazioni necessarie per la candidatura si possono trovare nei siti delle Università Ca’ Foscari di Venezia e Università di Padova: www.unive.it e www.unipd.it    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.