DUE NUOVI PRIMARI ALL’OSPEDALE CA’ FONCELLO DI TREVISO

Nuovi responsabili per i reparti di Medicina 2 e Psichiatria
TREVISO – Due nuovi primari in arrivo al Ca’ Foncello: si tratta del dottor Ernesto De Menis, che dal primo settembre andrà a dirigere Medicina II, e del dottor Leonardo Meneghetti che, invece, assumerà la direzione dell’Unità Operativa complessa di Psichiatria del Distretto Treviso dal primo ottobre.
De Menis si è laureato in medicina e chirurgia a Padova nel 1983, con votazione 110/110, specializzandosi successivamente, sempre a Padova, in gastroenterologia.
Il suo curriculum professionale lo ha visto iniziare la propria attività professionale proprio al Ca’ Foncello, in Medicina I, dove ha iniziato ad occuparsi di endocrinologia. Dal 2007 ad oggi ha ricoperto l’incarico di primario di medicina generale all’ospedale di Montebelluna. Presso il Distretto Asolo ha ricoperto, dal 2008 ad oggi, vari incarichi in qualità di direttore del Dipartimento di Medicina Interna. Al suo attivo numerose pubblicazioni, sia a livello nazionale che internazionale.
Meneghetti si è laureato in medicina e chirurgia all’università degli studi di Padova nel 1989; nel ’94 ha conseguito, sempre a Padova, la specializzazione in psichiatria.
Ha svolto la sua intera carriera, dal ’93 ad oggi, all’Ulss 6 (ex Ulss 15 Alta padovana), iniziando come assistente medico dell’Uoc di psichiatria, unità operativa di cui è diventato, nel 2006, primario. Ha inoltre ricoperto il ruolo di direttore del Dipartimento di salute mentale.
Ha al suo attivo una corposa attività didattica in psicoterapia presso diverse scuole: si è occupato, nello specifico, dell’insegnamento della psicopatologia fenomenologica.
“Esprimo le mie congratulazioni e quelle di tutta l’azienda ai dottori Meneghetti e. De Menis – commenta il direttore generale Francesco Benazzi -. A entrambi va il mio augurio di buon lavoro: con loro proseguiremo un percorso di qualità che coniuga competenze, professionalità e umanizzazione. Un ringraziamento particolare va al professor Agostini e alla dottoressa Bianco, che hanno retto le due unità operative in attesa delle nuove nomine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.