Uccide la ex e poi tenta il suicidio

Montegaldella – Grave fatto di sangue nel pomeriggio di oggi, a Montegaldella, in una casa in via Vespucci, dove un uomo, un 38enne italiano, ha ucciso a coltellate la sua ex convivente, ferito gravemente un altro uomo che era con lei e poi ha tentato il suicidio. Erano le 16.45 circa quando una signora ha dato l’allarme chiamando il 112 e segnalando che un uomo stava ripetutamente accoltellando una donna, sua vicina di casa, ed un’altra persona.

Dalla stazione dei carabinieri di Longare è subito partita una pattuglia, ed altrettanto hanno fatto altri militari inviati della Compagnia di Vicenza, mentre la centrale operativa allertava subito anche il 118, i cui mezzi arrivavano anch’essi subito sul posto.

Sulla scena del delitto i carabinieri hanno trovato, sul retro del palazzo, nei pressi del garage, la donna aggredita, una 43enne, e nelle immediate vicinanze un uomo, non ancora identificato, anch’egli con gravissime lesioni da coltello. Vicino ai due corpi vi era l’aggressore, ex convivente della donna, anch’egli in condizioni gravissime per essersi inferto svariate coltellate, nel tentativo di suicidarsi.

Il personale medico non poteva purtroppo che constatare il decesso della donna. Gravissime invece le condizioni dell’uomo accoltellato e dell’aggressore, che dopo le prime cure sono stati portati in ospedale, a Vicenza il primo ed in elicottero, a quello di Padova, il secondo.

L’aggressore, che non ha precedenti penali, e la vittima, come detto, sono stati conviventi fino a circa un mese fa, quando il rapporto si era interrotto e l’uomo aveva lasciato l’appartamento di Montegaldella. Ancora da chiarire invece le cause del coinvolgimento dell’altro uomo. Le indagini per fare piena luce sull’episodio sono affidate ai carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale e della Compagnia di Vicenza.

vicenzareport.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.