Bertoliana con i ragazzi nella Festa della Repubblica

Vicenza – In occasione della Festa della Repubblica del 2 giugno, la Biblioteca Bertoliana di Vicenza donerà ai piccoli lettori dai 5 agli 11 anni un libro illustrato sulla Costituzione Italiana. L’iniziativa, intitolata “Ragazzi di forte Costituzione”, è stata fortemente voluta dalla presidente della biblioteca, Chiara Visentin, convinta che “si può e si deve cominciare a parlare presto della Costituzione ai bambini e ai ragazzi, perché si tratta di diritti e doveri che regolano la nostra quotidianità”.

Per accompaganre i bambini nella comprensione dei loro doveri e diritti, con linguaggi adeguati quali sono gli approcci narrativi del disegno, del racconto e della musica, sono stati scelti come titoli da regalare ai piccoli utenti della Bertoliana i libri “I miei primi due giugno. Perché oggi non vado a scuola?”, di E. Bosso-G. Crainz-U. De Siervo, e “Lo stato siamo noi”, di C. Marconi-D. Guicciardini.

L’iniziativa sarà promossa in tutte le sedi della rete urbana (Palazzo Costantini, Anconetta, Laghetto, Villaggio del Sole, Riviera Berica e Villa Tacchi) dal 31 maggio al 7 giugno; verrà donato un libro a ciascun bambino che si presenterà personalmente in biblioteca, fino ad esaurimento scorte. Per l’occasione sarà predisposto anche un percorso di lettura destinato ai ragazzi. Per verificare gli indirizzi e gli orari delle sedi Rete urbana consultare il sito www.bibliotecabertoliana.it.

“L’iniziativa -spiega una nota della Bertoliana – si propone anche come occasione per far riflettere i grandi attraverso i piccoli sulle nozioni di giustizia, uguaglianza, libertà e rispetto e fare nascere nei ragazzi la consapevolezza del proprio ruolo di cittadini. Lo espresse bene il 26 gennaio 1955, a Milano nel Salone degli Affreschi della Società Umanitaria, Piero Calamandrei che rivolto agli studenti affermò che la Costituzione non è una macchina che una volta messa in moto va avanti da sé. La Costituzione è un pezzo di carta, la lascio cadere e non si muove: perché si muova bisogna ogni giorno rimetterci dentro il combustibile; bisogna metterci dentro l’impegno, lo spirito, la volontà di mantenere queste promesse, la propria responsabilità“.

vicenzareport.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.