43enne in manette per tentata estorsione

Vicenza – Nella mattinata di ieri, gli agenti della squadra volante della Questura di Vicenza e i carabinieri del Comando provinciale di Vicenza, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Ravenna, nei confronti di un 43enne rumeno, Caldaras Costa, considerato responsabile di una tentata estorsione in concorso, con l’aggravante della transnazionalità.

Le indagini che hanno portato all’arresto dell’uomo erano partite all’inizio del 2018, quando un suo connazionale si era presentato ai carabinieri della Compagnia di Cervia e Milano Marittima, in provincia di Ravenna, denunciando di essere stato vittima di una estorsione, per la cifra di 50 mila euro. Il tutto era aggravato dalle ripetute minacce che aveva ricevuto, rivolte nei suoi confronti e verso i suoi familiari. Importante risultati c’erano stati l’8 novembre 2018, con l’arresto di tre rumeni, tutti stanziali a Bassano del Grappa, ed il 3 gennaio 2019, quando furono rintracciati altri tre estorsori, nel loro paese.

Dalle indagini è anche emerso che non si tratta del primo caso: già due anni fa, in Romania, gli stessi soggetti, avevano chiesto alla vittima di questa estorsione 20 mila euro per permettergli di acquistare una casa, con successiva esplosione di colpi d’arma da fuoco contro l’abitazione. Per poco non avevano colpito la figlia dell’uomo.

vicenzareport.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.