Vicenza vittorioso al Menti. E’ 2-0 sul Fano

Vicenza – Finalmente, dopo più di cinque mesi, i tifosi biancorossi vedono la loro squadra vincere sul proprio terreno di gioco. Allo stadio Menti infatti, una vittoria del Vicenza mancava dall’11 novembre scorso, quando il Lane superò la Sambenedettese. Oggi il tabù è stato infranto, ed a farne le spese, sconfitto per 2-0, è stato il Fano, in lotta per non retrocedere, e che vede quindi la propria situazione aggravarsi. Il Vicenza invece è ormai sicuro di disputare i play off, anche se non rientra nel gruppetto di testa e se la stagione, povera di vittorie specialmente nell’ultima fase, è stata di certo inferiore rispetto alle attese.

Quest’oggi, l’avvio di partita in realtà è stato un po’ come al solito, ovvero con la squadra di casa insicura e prevedibile, tanto che il Fano si è reso pericoloso in più occasioni, facendo temere il peggio. Un brivido corre ad esempio lungo le schiene biancorosse quando, intorno alla mezz’ora, i marchigiani colpiscono la traversa con un potente tiro dal limite di Tascone. E non è stata questa la sola occasione da gol creata dagli ospiti nel primo tempo. Il Vicenza invece appare spento…

Tuttavia le cose cambiano quando, al 34’, appena dentro l’area avversaria, Curcio viene sgambettato da un difensore. L’arbitro non ha dubbi e fischia il rigore, che viene calciato da Giacomelli. Il numero 10 biancorosso non sbaglia, e la partita cambia volto. Per la verità, non succede molto da questo momento al riposo, ma i biancorossi vanno negli spogliatoi in vantaggio, ed è al rientro in rientro in campo che appaiono trasformati.

Dopo solo tre minuti dall’inizio della ripresa arriva infatti il raddoppio, firmato da Guerra, oggi in ottima forma, che si fa trovare puntuale alla deviazione in rete, su un assist di Giacomelli. Tutta la seconda frazione di gioco poi è targata Vicenza, anche se il risultato non cambia e se non vi sono particolari occasioni. Quelle che ci sono, tuttavia, arrivano dai biancorossi, mentre il Fano appare incapace impensierire davvero la porta difesa da Grandi.  E’ soprattutto nel finale che ci prova con disperata insistenza, ma senza successo.

vicenzareport.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.