Proseguono nel vicentino i controlli dei carabinieri

Campiglia dei Berici – Fermato per un controllo viene trovato in possesso di un tubo metallico, considerato in questo caso un’arma impropria e quindi denunciato. A pizzicarlo sono stati i carabinieri della stazione di Campiglia dei Berici, in collaborazione con i colleghi della Compagnia di intervento operativo del Quarto battaglione carabinieri “Veneto” di Mestre, nella mattina di ieri 26 aprile, ed è così che è finito nei guai, per possesso di oggetti atti ad offendere, un 53 enne di nazionalità cinese, J.C., residente ad Isola Vicentina.

L’uomo, mentre alla guida della propria autovettura stava transitando nel centro di Campiglia, è stato sottoposto ad un controllo di routine dal quale è uscito fuori questo un tubo metallico del diametro di tre centimetri e e lungo 76, del cui possesso ha dato spiegazioni plausibili. Il grosso tubo è stato sequestrato e dell’accaduto è stata informata l’autorità giudiziaria.

A Schio invece, sempre i carabinieri hanno denunciato a piede libero una donna di 27 anni, C.G., di Udine,  nullafacente e pregiudicata, per un furto di generi alimentari all’interno del supermercato Prix. La donna, il 2 marzo scorso, aveva nascosto nella propria borsa svariati generi alimentari ed era riuscita ad eludere le casse e dileguarsi con la refurtiva a bordo di un’autovettura condotta da un’altra complice. I carabinieri sono riusciti ad individuare la prima donna grazie allo studio dei filmati di videosorveglianza e ai dipendenti del supermercato, che l’hanno riconosciuta. Si sta ancora lavorando per individuare la seconda donna.

vicenzareport.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.