Organizzare gli attrezzi nello spazio da lavoro

Tenere in ordine gli attrezzi è complicato sia per chi li usa quotidianamente per professione sia per i semplici appassionati di lavori da officina. Quante volte hai dovuto interrompere un lavoro perché non avevi idea di dove fosse l’attrezzo che ti serviva in quel momento? 

Ecco, questo articolo ti aiuterà a risolvere queste difficoltà, a non distrarti dal lavoro e a migliorare la tua organizzazione, così da indirizzare la mano nel posto giusto e trovare sempre quello che cerchi. Fantascienza? No: anche se appare come una cosa impossibile, organizzare il tuo spazio di lavoro è più facile di quello che pensi.  

Alcune dritte ti saranno utili per tenere in ordine il banco da lavoro. Tranquillo, nulla da pignolo o fissato dell’ordine, solo consigli pratici che ti permetteranno di sistemare tutto secondo un ordine logico, aiutandoti anche a velocizzare i vari step di lavorazione, con passaggi immediati senza inutili perdite di tempo.  L’idea che ti proponiamo è semplice: facciamo in modo che tutto sia facile da trovare. Partiamo.

Tra gli strumenti che non possono mancare nel tuo studio-officina c’è il tavolo, supporto indispensabile per le diverse attività. Questa è la superficie su cui lavorerai e, diversamente da quello che credi, non è un piano d’appoggio da tenere il più libero possibile. Il banco è infatti il primo posto dove sistemare con ordine e criterio gli attrezzi: qui troveranno posto gli strumenti più immediati, quelli che dovranno essere a portata di mano in ogni attività, come il trapano o altri elettroutensili DeWalt.

Altro luogo importante per l’organizzazione del tuo lavoro è il pannello forato. Di varie dimensioni e materiali, la parete forata è il posto migliore per gli attrezzi più comuni. In genere è qui che si posizionano i set di chiavi, dalle più grandi alle più piccole, o tutto quello che ti serve avere sempre a portata di mano.

E per i kit di chiavi o attrezzi meno usati? Decretato che la parete non è il loro posto, quello che fa al caso loro sono piccoli e medi contenitori, o meglio le cassettiere dove riporli, e all’occorrenza tirare fuori il set d’attrezzi per lavori più specifici. Le cassettiere sono strumenti ideali per tenere in ordine il tuo laboratorio, quelle con rotelle sono quasi indispensabili in officine-laboratori con spazi sia grandi sia ridotti.

Infine, per completare il tuo spazio da lavoro non possono mancare scaffali organizzati con appositi contenitori, dove tenere in ordine gli oggetti più piccoli come perni, viti e bulloni, i quali altrimenti non avrebbero una precisa collocazione e sarebbero tra le prime cose da dover cercare, con ansia, durante un lavoro. In questo modo invece saranno reperibili in modo semplice e immediato all’occorrenza. A questo punto, sei pronto per disporre ogni cosa al proprio posto e rendere il lavoro meno stressante. Buon lavoro.

vicenzareport.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.