Uomo uccide venditore ambulante nigeriano in città costiera italiana

L’Italia è sotto shock per la morte di un venditore ambulante nigeriano nella città costiera di Civitanova Marche. Alika Ogorchukwu è morta all’età di 39 anni dopo essere stato picchiato da un italiano di 32 anni in pieno giorno venerdì.

Gli astanti hanno filmato l’assalto fatale, ma nessuno è intervenuto per aiutare la vittima. “L’attaccante ha colpito prima Ogorchukwu con una stampella, lo ha gettato a terra e poi lo ha colpito più volte a mani nude”, ha detto Matteo Luconi della polizia locale in una conferenza stampa sabato.

Con l’aiuto delle telecamere di strada, la polizia è stata in grado di rintracciare e trattenere l’italiano. L’uomo è sospettato di omicidio e furto, perché ha anche rubato il cellulare della vittima.

La polizia sta attualmente indagando sulla causa della violenza. Diversi media italiani scrivono che l’uomo si è infuriato dopo che Ogorchukwu ha implorato lui e la sua ragazza per il cambiamento. La polizia sta attualmente intervistando testimoni, compresi i video che circolano su siti di notizie e social media italiani.

Le immagini degli abusi fanno molto rumore in Italia. La gente è arrabbiata perché gli astanti non hanno fatto nulla per aiutare la vittima. La comunità nigeriana ha manifestato contro la violenza il giorno dopo. Successivamente, i rappresentanti hanno parlato con il sindaco di Civitanova Marche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.