L’Italia sospira sotto l’ondata di calore ‘Lucifero’

L’Europa meridionale soffre di un’ondata di caldo e di incendi boschivi. In Sicilia un record di calore europeo potrebbe essere stato battuto mercoledì (48,8 gradi).

Il sud Italia sospira sotto un’ondata di caldo che è stato dato il nome Lucifero dall’Istituto Meteorologico Nazionale. Il più alto livello di allerta per il caldo entrerà in vigore per quasi tutto il paese: da Bologna e Trieste al nord a Palermo e Bari al Sud. Solo l’Estremo Nord è risparmiato. Il momento clou dell’ondata di caldo è previsto per venerdì: quindici città saranno quindi “codice rosso” e i residenti saranno invitati a rimanere in casa.

Mercoledì scorso, un record di calore europeo di 48,8 gradi è stato registrato in Sicilia. Il record è stato stabilito da una stazione meteorologica e deve ancora essere confermato dall’Organizzazione meteorologica mondiale. Il precedente record di 48 gradi è stato registrato ad Atene nel luglio 1977.

Non solo le persone soffrono del caldo, anche la natura soffre. In varie località d’Italia imperversano violenti incendi boschivi che provocano almeno due morti e decine di feriti. A Montesarchio, a circa 30 chilometri da Napoli, un agricoltore è stato arrestato all’inizio di questa settimana che avrebbe appiccato un incendio.

Sabato scorso, l’aeroporto vicino alla città siciliana di Catania è stato temporaneamente chiuso perché lo sviluppo di fumo degli incendi boschivi nel quartiere ha impedito la visibilità. A Pescara, una città al centro del paese, domenica pomeriggio i bagnanti hanno dovuto lasciare una spiaggia quando una foresta vicina ha preso fuoco. Almeno cinque persone sono rimaste ferite durante i fuochi d’artificio, una casa di riposo è stata evacuata.

Anche nella vicina Grecia è stato insolitamente caldo per oltre una settimana. Più di 90.000 ettari di terreno sono stati bruciati da incendi boschivi. Nei prossimi giorni, il caldo continuerà a ovest e gli abitanti di Spagna e Portogallo saranno in grado di prepararsi per il caldo. Il record di calore spagnolo è 47.3 gradi, ma questo dovrebbe cadere nei prossimi giorni. Dall’altra parte del Mediterraneo, l’Algeria, è stata flagellata da incendi che, secondo le autorità, hanno causato almeno 65 morti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.