Il Primo Ministro italiano: Von der Leyen umiliato da Erdogan

Il primo ministro italiano Draghi accusa il presidente turco Erdogan di umiliare Ursula von der Leyen. Al termine della visita in Turchia del presidente Von der Leyen e del presidente del Consiglio europeo Charles Michel, Van der Leyen non ha ricevuto un seggio.

Doveva sedersi su una panchina sul lato, mentre Erdogan e Michel sedevano su due posti davanti alle bandiere della Turchia e dell’Unione Europea.

Von der Leyen, che ha espresso la sua sorpresa con un” uhmm ” e il suo linguaggio del corpo, non ha ricevuto alcun sostegno dal suo collega Michel. Ha portato a grande indignazione nei social media e le accuse di discriminazione di genere non erano fuori onda. L’incidente è stato rapidamente chiamato ‘divano-gate’.

È importante essere onesti nel “esprimere dissenso verso, io li chiamo quello che sono, dittatori”, ha detto Draghi ai giornalisti stasera.

“Non sono assolutamente d’accordo con il comportamento di Erdogan, lo trovo inappropriato e trovo terribile l’umiliazione che Von der Leyen ha dovuto subire.”

Non molto tempo dopo le parole di Draghi, l’ambasciatore italiano ad Ankara ha dovuto incontrarsi al Ministero degli Affari Esteri. Il ministro Cavusoglu ha condannato con forza il” brutto linguaggio ” di Draghi. Ha respinto le accuse che Von der Leyen è stato messo da parte a causa del suo sesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.