VACCINO ANTI COVID, DAL PRIMO MARZO TOCCA AGLI 81ENNI

Saranno convocate 7.200 persone
TREVISO – Prosegue a pieno ritmo la campagna vaccinale dell’Ulss 2, che ha visto già vaccinate, ad oggi, 44.170 persone: sabato è previsto il secondo round della vaccinazione del personale scolastico: nelle quattro sedi di Villorba, Oderzo, Godega Sant’Urbano e Riese Pio X sarà somministrata la prima dose, dalla task force dell’Azienda Sanitaria, a 2.900 tra docenti e non docenti che si sono prenotati tramite la piattaforma dedicata “iomivaccino”.

Domenica, invece, nuova tornata vaccinale a Villorba Riese e Godega, per operatori sanitari pubblici e privati non ancora vaccinati: 2.200 persone in totale.

Da lunedì primo marzo inizierà, poi, la vaccinazione degli 81enni. “Conclusa la somministrazione della prima dose di vaccino ai nati nel 1941 – spiega il direttore del dipartimento di prevenzione, Stefano De Rui – iniziamo adesso con la coorte del 1940. Complessivamente convochiamo circa 7.200 persone, che saranno vaccinate fino all’8 marzo, poi continueremo con la classe 1939”. La prossima settimana, oltre agli 81enne verranno convocati gli ospiti delle strutture per la disabilità per la somministrazione della seconda dose di vaccino e, domenica 7 marzo al Ca’ Foncello, le persone trapiantate.

“Stiamo proseguendo a ritmo sostenuto – sottolinea il commissario, Francesco Benazzi –. Un grazie va a tutto il personale che si sta prodigando sia a livello organizzativo che operativo così come ai cittadini che stanno rispondendo benissimo alle convocazioni. Ricorro che la vaccinazione è, assieme al rispetto delle tegole, il principale strumento che abbiamo nella lotta al virus: prima vacciniamo tutti e prima riusciremo a tornare alla normalità”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.