MOON BOOT COPIATI DALLA GRIFFE FERRAGNI: LO STOP DEL TRIBUNALE

Il celebre doposci non si potrà più imitare: la vittoria di Tecnica
TREVISO – I Moon Boot sono una calzatura iconica inimitabile. Ed è nuovamente vittoria nella guerra alle falsificazioni del famosissimo doposci prodotto da Tecnica contro la griffe Ferragni. Adesso è anche il Tribunale di Milano a sancirlo, confermando il valore di opera di design del celeberrimo accessorio creato oltre cinquant’anni fa. Non solamente il nome, ma anche la forma non è copiabile. Una decisione importante e un punto fermo per la storica azienda di Giavera del Montello. Il Moon Boot non si copia, il celebre doposci inventato da Giancarlo Zanatta nel 1969 è un’opera di design industriale. Protetta di conseguenza dalle norme del diritto d’autore come indicato dalla legge 633 del 1941. Da cui discende a cascata tutta una serie di divieti, a partire dalla riproduzione, elaborazione, distribuzione, vendita, esportazione, pubblicità ed acquisto di modelli non autorizzati che riproducono le caratteristiche salienti dei Moon Boot®. Oltre 50 anni fa Zanatta venne folgorato alla vista del primo sbarco sulla Luna. Ispirato dalla forma particolare e dalla tecnologia delle calzature indossate dagli astronauti, abbozzò uno schizzo di quello che sarebbe diventato un successo planetario nel mondo dello sci, e diede vita a quel tipo di stivale noto in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.