AGLI ARRESTI DOMICILIARI IL BABY-RAPINATORE DI VITTORIO VENETO

Ha aggredito due minorenni rubando catenine e orologio

VITTORIO VENETO – Si era reso protagonista di aggressioni e rapine ai danni di altri ragazzi. Ora un ventenne di origini marocchine, residente a Vittorio Veneto, è finito agli arresti domiciliari. I Carabinieri della locale stazione hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia dal  Gip del Tribunale di Treviso, sulla base dei risultati delle indagini condotte dagli stessi militari.
Due in particolare gli episodi criminosi addebitati al giovane, commessi entrambi nella città della Vittoria. Nella tarda serata del 31 luglio del 2019, in piazza del Popolo, insieme ad un coetaneo romeno e un altro minorenne, ambedue denunciati a piede libero, ha aggedito con calci e pugni un ragazzo del posto, rubandogli poi una collana in argento ed un orologio da polso. La vittima aveva riportato lesioni giudicate guaribili in 10 giorni.
Il 19 agosto 2020, sempre a tarda sera, stavolta in piazza  Kolbe, una scena simile: il magrebino, con la partecipazione dell’amico romeno e ad un italiano, classe 2000, tutti e due di Vittorio Veneto, puntava un altro giovanissimo strappandogli una catenina d’oro e tentato di portargli via anche portafoglio e cellulare. Anche in questo caso il malcapitato ha subito lesioni con una prognosi di una decina di giorni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.