Euronext principale candidato all’acquisizione di Borsa Italiana

Il proprietario della borsa Euronext sta parlando in esclusiva con il suo rappresentante della filiale London Stock Exchange (LSE) di un’acquisizione di Borsa Italiana. Lo hanno annunciato LSE ed Euronext dopo che gli inglesi avevano esaminato tutte le offerte sul gestore di Borsa Italiana. Euronext è la società dietro le borse di Amsterdam, Parigi, Lisbona e Dublino.

Secondo l’expertd, Euronext, che collabora con il prestatore di prestiti dello Stato italiano CDP e la banca italiana Intesa Sanpaolo, non aveva fatto l’offerta più alta. SIX, il gestore della Borsa svizzera, avrebbe più soldi per la borsa di Milano e MTS, una piattaforma attiva in titoli di stato.

Sia LSE che Euronext sottolineano che non è certo che i colloqui porteranno a un accordo. In tal caso, CDP e Intesa Sanpaolo diventeranno azionisti di Euronext. Quella emissione di azioni porta in parte il prezzo di acquisto, il resto vuole pagare Euronext con denaro contante e denaro preso in prestito. Euronext sottolinea che Borsa Italiana, come tutti i Grant che fanno parte della società, rimane in gran parte indipendente.

LSE vende Borsa Italiana per conto della Commissione europea. La vendita era una condizione per l’approvazione dell’acquisizione del fornitore di dati Refinitiv da parte della società di borsa del Regno Unito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.