COVID 19, PRIMO GIORNO DI SCUOLA TRA INCERTEZZE E SPERANZE

L’Ulss 2 Marca Trevigiana a completa disposizione delle scuole

TREVISO – L’anno scolastico è cominciato tra incertezze e preoccupazioni, soprattutto dei genitori, seguendo le linee guida e i regolamenti per evitare il più possibile i contagi da Covid 19. L’Ulss 2 Marca Trevigiana si è messa a disposizione della scuola per tracciare i contatti in caso di contagio e a sostegno delle famiglie che necessitano risposte immediate.
Si contano già una trentina di telefonate all’Ulss2 nel primo giorno di scuola, chiamate per lo più per avere informazioni su come comportarsi a scuola, ma non è emerso nessun caso con sintomatologia da Coronavirus. Se saranno individuati casi sospetti, lo studente sarà immediatamente isolato e, anche con il parere del pediatra o del medico di famiglia, sarà eseguito il test rapido per verificare se c’è stato il contagio.Sono stati altresì individuati i medici referenti Covid 19 che si rapporteranno con i referenti Covid 19 della scuola in caso di necessità, disponibili telefonicamente anche il sabato mattina, in orario scolastico.Nel frattempo la regione sta cercando di chiudere l’accordo con i pediatri per i test rapidi e l’Ulss 2 si metterà a disposizione nelle fasce orarie in cui i pediatri non saranno in servizio.
E presto saranno disponibili anche i tanto attesi test salivari, che sono facili da fare e da esaminare, e garantiscono con sicurezza del 100% se un soggetto è positivo o negativo al virus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.