TREVISO SUONA JAZZ, È IL GIORNO DELLA STAR ENRICO RAVA

Il jazzista italiano più noto all’estero si esibirà in quartetto
TREVISO – Un artista straordinario, recentemente premiato “Musicista Italiano dell’anno” dal referendum indetto della prestigiosa rivista “Musica Jazz”, Enrico Rava è sicuramente il jazzista del nostro Paese più conosciuto ed apprezzato a livello internazionale, un musicista senza tempo, passato attraverso le diverse stagioni della storia del jazz sempre da protagonista. La sua poetica immediatamente riconoscibile, la sonorità lirica e struggente sempre sorretta da una stupefacente freschezza d’ispirazione, risaltano fortemente in tutte le sue avventure musicali. 

Non ha dubbi Enrico Rava quando parla del suo quartetto e delle affinità elettive che lo hanno portato a mettere insieme questa formazione di giovanissimi talenti insieme a Gabriele Evangelista al contrabbasso, Francesco Diodati alla chitarra ed Enrico Morello alla batteria. “Loro tre insieme funzionano molto bene e alla base di tutto non c’è solo una profonda fiducia, ma anche la capacità di ascoltarsi reciprocamente”.  Il Quartetto di Enrico Rava ha vinto il referendum Top Jazz 2015 di “Musica Jazz” come formazione dell’anno. Un riconoscimento prestigioso per una formazione giovane, guidata da un eterno giovane del jazz.
Posti in esaurimento, Info e prevendite: Biglietteria del Teatro Comunale Mario del Monaco / + 39 379 1201100

Come di consueto l’appuntamento più importante della giornata sarà anticipato da “Open Air Concerts” nei plateatici dentro e fuori città. Oggi dalle 18.30 i musicisti del nostro territorio, tra cui Francesca Viaro, Alice Dal Dal Col, Stefano Cattai, saranno protagonisti presso Osteria Ostile, Nachos, Makalè. L’accesso e le prenotazioni sono gestite dai singoli locali nel rispetto della normativa.

“Abbiamo creato qualcosa di unico. Anno dopo anno la manifestazione è diventata sempre più forte e attrattiva, un riferimento per gli appassionati e una tradizione per i cittadini. Il 2020 è stato un anno particolarmente difficile, per cui sono doppiamente felice per quello che abbiamo realizzato, un’impresa non semplice con un cartellone importante, ripensato per questi tempi, per restituire a tutti noi una risorsa di cui oggi abbiamo bisogno più che mai” dichiara il Direttore Artistico Nicola Bortolanza.

Sabato e domenica ultime giornate di festival con l’atteso concerto del Quartetto di Francesco Bearzatti in Piazza Rinaldi, l’ensemble del dipartimento jazz del Conservatorio Steffani in Loggia Dei Cavalieri, oltre a “Open air Concerts” nei locali Soffioni, Parco di Villa Romano, Palazzo Sardone (già sold-out).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.