SERATA DI ANTEPRIMA DEL PREMIO GOFFREDO PARISE PER IL REPORTAGE

Riflessioni, ricordi, emozioni a 40 anni dal reportage di Parise in Giappone
TREVISO – Verso la fine dell’estate del 1980 Parise, su invito dell’ambasciatore d’Italia a Tokyo suo carissimo amico e uomo di raffinata cultura, trascorse in Giappone due mesi che lui stesso definì “forse i più belli della mia vita”. A raccontarci questo paese “pianeta ruotante nel silenzio e nella solitudine della volta celeste” è un doppio dello scrittore in fuga dall’Italia da lui considerata il Paese della politica “sconvolta per millenni da furti, ricatti e assassini”. Gli articoli di quel viaggio intrapreso per un forte bisogno di rigenerazione apparvero sul Corriere della Sera, poi raccolti da Mondadori e in seguito da Adelphi in un libro dal titolo “L’eleganza è frigida”. Quel viaggio fu un vero e proprio pellegrinaggio estetico e Antonio Barzaghi, direttore artistico del Premio Goffredo Parise per il Reportage, propone alcune letture e riflessioni anche attraverso ricordi personali di personaggi che ebbero un ruolo fondamentale in quell’esperienza nel paese dei samurai, universo dell’irrisolto, dell’asimmetrico, della dissimulazione, dell’essenzialità diventato uno dei luoghi della modernità più sofisticata, mai omologato del tutto.
Non mancheranno riferimenti a grandi romanzieri del novecento nipponico: Junichiro Tanizaki, Yasunari Kawabata e Yukio Mishima, il grande nostalgico del codice d’onore dei samurai. Il professor Tommaso Tommaseo Ponzetta, chirurgo e scrittore, ricorderà Parise, suo grande amico, morto al Ca’ Foncello di Treviso proprio la mattina del 31 agosto del 1986.
La magia dell’Arpa di Giada Dal Cin regalerà agli ospiti ulteriori emozioni. L’evento è promosso dai Comuni di Treviso, Salgareda e Ponte di Piave e rappresenta un’anteprima della serata di consegna del Premio Goffredo Parise per il Reportage che avrà luogo sabato 26 settembre 2020al Teatro Comunale “Mario Del Monaco” di Treviso.Il premio, quest’anno giunto alla sua quarta edizione, è stato assegnato ad Alessio Lasta, giornalista di Piazzapulita, per i suoi reportage sul Covid-19.
Un particolare riconoscimento verrà conferito a Corrado Formigli, autore e conduttore della trasmissione Piazzapulita.
I promotori del prestigioso riconoscimento hanno voluto dedicare il premio più in generale al mondo del giornalismo per il lavoro svolto nella puntuale informazione sulla pandemia e al personale sanitario per lo spirito di sacrificio nella gestione dell’emergenza.Sabato 26 settembre poi, nel corso della premiazione ufficiale, particolare spazio verrà dato agli studenti che hanno frequentato la Scuola di Reportage iniziata a febbraio e che si è conclusa con la realizzazione di 5 originali lavori su temi di grande attualità.
Dorotea Rosso

Intervista con Antonio Barzaghi al link


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.